La gemma
La sua storia
le sue proprietà
la sua leggenda


I gioielli
la nuova Collezione
il nuovo lusso
i tagli disponibili
la lavorazione
ordina il catalogo


Per approfondire
Moissanite perchè
Le carateristiche
gemmologiche
Tabella comparativa


Le Gioiellerie


Chi siamo
il nostro libro
come contattarci



La Leggenda della Moissanite

Non sarai orfana di leggenda,
proprio tu che sei chiamata " pietra del futuro",
ma hai lasciato inconfondibili tracce della tua origine
nella notte dei tempi.


" In un tempo molto, molto lontano, gli Abitanti del Cielo rimasero affascinati dalla bellezza di un pianeta azzurro che, anche da lontano, sembrava irradiare qualcosa di speciale, come un'inesauribile forza vitale che quasi pareva pulsare nel segreto desiderio di espandersi.
Non ebbero dubbi, e scelsero proprio quello, il terzo a partire dalla Grande Stella, per depositarvi il loro bene più grande.
Se si fossero potuti esprimere nella nostra lingua, lo avrebbero chiamato "roccia del sorriso": dentro erano racchiuse cose straordinarie: la magia del silenzio, la purezza di un cuore semplice, la trasparenza di un animo in pace, la durezza e la forza del coraggio che non sa cedere. E poi la luce, una luce inconfondibile, quasi sdoppiata in un gioco intenso di arcobaleni danzanti: come potesse illuminare, non solo per guardare, ma per saper vedere.
Non si seppe mai cosa accadde veramente, se sfuggì di mano per un movimento imprevisto o per distrazione, ma gli Abitanti del Cielo, sbigottiti e ancora increduli, videro il loro preziosissimo bene precipitare, poi diventare incandescente e infine infrangersi sulla superficie del pianeta prescelto, mentre mille e mille frammenti si spargevano tutt'intorno a quell'enorme culla vuota che si era venuta a creare
Fu molto difficile, per loro, continuare a vivere senza la roccia del sorriso; vagarono per anni ed anni immersi in una cupa e penetrante tristezza, cercando di ritrovare qualcosa di simile.
Ma non vi riuscirono.
Finché, un giorno, venne alla culla vuota un uomo diverso dagli altri: aveva una barba lunga e un cappello a cilindro, e , finalmente, dopo secoli e secoli, capì; riconobbe la magia, e inventò il modo di ritrovare la luce: quella luce inconfondibile dai mille arcobaleni danzanti. Grazie a lui, altri uomini riuscirono a ricostruire quel bene perduto, e riscoprirono la purezza, la trasparenza, il silenzio e la magica luminosità che parevano ancora intatte. Racchiusero tutto in una pietra bellissima che prese il nome da quell'uomo dalla lunga barba: Moissanite.
Nessuno seppe mai che la Moissanite nacque invece dalla roccia del sorriso, né che gli Abitanti del Cielo, ritrovato il loro tesoro perduto, decisero di lasciarlo agli uomini di quel pianeta, il terzo a partire dalla Grande Stella, perché sicuri che avrebbero capito l'immenso valore della magica luce regalata da un sorriso."




www.moissaniteitalia.com - Il sito ufficiale italiano sulla Moissanite - v. 2.0 - Webmaster: peo.