ALESSANDRITE SINTETICA

In natura l’Alessandrite è una gemma rarissima, e per questo poco conosciuta e costosissima. La sua particolarità è la cangianza, la capacità, cioè, di cambiare colore a seconda della luce a cui è sottoposta: verde erba a luce naturale, rosso violaceo a luce artificiale (ma non al neon). Fu scoperta in Russia, nel 1830, il giorno in cui lo Zar Alessandro II divenne maggiorenne: da qui il suo nome. L’Alessandrite sintetica è chimicamente identica a quella naturale (crisoberillo) e mantiene intatta la sua magica cangianza. E’ eccezionale accostata all’oro rosa e si addice splendidamente a personalità estroverse e originali.

alessandrite_sintetica.jpg